Il Castello del Volterraio

La più antica fortificazione dell'Isola d'Elba

Sulla strada del Volterraio che collega Portoferraio a Rio nell'Elba.

Castello del Volterraio ElbaL'origine del nome del Castello del Volterraio potrebbe derivare dal latino Vultur (avvoltoio), per la sua posizione di vedetta sulla parte orientale dell'Isola.

Per la sua posizione strategica da cui è possibile controllare gran parte dell'Isola, ha svolto la funzione di Fortezza di avvistamento e di difesa dell'Isola d'Elba,  Costruito nel 1231 sopra i resti di una antica struttura etrusca sul progetto dell'Architetto Vanni di Gherardo Rau, per volere della repubblica pisana, a scopo difensivo verso le frequenti incursioni piratesche, viene ampliato nel XIII secolo dall'architetto Vanni Di Gherardo per adeguarlo alle esigenze difensive dell'epoca, grazie alla sua posizione e ai vari ampliamenti subiti nel XV secolo, la Fortezza del Volterraio resistette all'assalto dei turchi nel 1544 offrendo riparo alle popolazioni elbane del tempo.

Dal XV secolo il Castello del Volterraio continua a far parte del sistema di difesa anche durante il dominio dei Medici e dei Lorena, per essere infine utilizzato come presidio militare dalle truppe Napoleoniche.

Acquistato dal Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, in questo periodo il Castello del Volterraio ha subito una grande ma necessaria ristrutturazione ed è stato riaperto al pubblico.

Percorrendo con cautela il ripido sentiero sterrato segnalato dalla strada tra Magazzini e Rio nell'Elba è possibile arrivare fin fuori le imponenti mura esterne e godere degli stupendi panorami sul paese di Portoferraio e della meravigliosa vista sul mare.

Il Castello del Volterraio visibile anche dal traghetto è composto da una pianta esagonale ed è completamente rivestito in pietra.