La Spiaggia del Cotoncello all'Isola d'Elba

spiaggia del cotoncello isola d'elba

Piccola caletta del versante occidentale dell'Elba

La spiaggia del Cotoncello all'Isola d'Elba è una piccola e deliziosa caletta, ideale per chi cerca relax, bellezze naturalistiche, e la possibilità di nuotare in una "piscina" naturale dal basso fondale, dolcemente degradanti verso il blu oltremare tipico di quest'isola meravigliosa, sono le prerogative che eleggono la Caletta del Cotoncello tra le spiagge più belle e uniche dell'Isola, e punto stabile da visitare nella vostra vacanza all'Elba, ideale anche se viaggiate con bambini piccoli, coppie in cerca di una spiaggia romantica, o famiglie in cerca di un contesto naturale unico.
spiaggia cotoncello marcianaGeolocalizzata sulla costa ovest dell'Isola, la spiaggia del Cotoncello si trova nel versante occidentale dell'Elba, nel comune di Marciana, si raggiunge facilmente percorrendo verso ovest la strada provinciale 25, che collega la spiaggia del Cotoncello dal paese di Marina di Campo, oppure dal versante settentrionale passando dal capoluogo di Portoferraio e superando l'abitato di Marciana, percorrendo le panoramiche strade isolane che collegano il versante occidentale e permettono di godere di una stupenda vista sulle alte e tipiche coste dell'Elba occidentale.
Partendo dal porto di Portoferraio la spiaggia del Cotoncello dista poco più di trenta chilometri, percorribili in circa un'ora nella quale, se fosse la prima volta che visitate l'Isola d'Elba, sarà possibile osservare un buon spaccato delle peculiarità dell'isola, incantandovi nei contrasti di un mare turchese, degradando sino all'oltremare, visibile tra scorci d'apertura di una Natura avvolgente e preservatrice, durante il tragitto potrete ammirare il colore verde smeraldo dell'entroterra elbano tipico della macchia mediterranea che si contrappone con il colore blu zaffiro del mare, come gemme preziose di un territorio per la sua natura rinomato nelle eccellenze degli itinerari turistici.
Percorrendo l'anello occidentale, una deviazione indicata dalla scrupolosa cartellonistica stradale, della strada Zanca-Sant'Andrea, nonché spiaggia del Cotoncello, saranno pronte ad accogliervi con meravigliosi landscape d'alto impatto fotografico, di questo versante dell'Isola.

Il fondale della Caletta del Cotoncello

Le zone intorno alla Cala del Cotoncello sono contornate da grandi rocce lisce e levigate dall'azione erosiva del mare tipiche della zona, che diventano punti ideali per distendere l'asciugamano al sole e godere di momenti di assoluta tranquillità. La spiaggia vera e propria non è molto grande, con un fondo di sabbia dorata fine e leggermente ghiaiosa è riparata dai venti.
la spiaggia del cotoncelloIl punto di forza principale è la bassa profondità dell'acqua di fronte alla spiaggia, che degrada dolcemente creando una piscina naturale mentre allontanandosi un pò dalla riva, l'acqua diventa profonda e la balneazione prevede la capacità di saper nuotare ottimamente per le profondità e le correnti.
La caletta del Cotoncello appare come una vasta piscina, una baia gentile e riparata, particolarmente apprezzata per chi ha la necessità di offrire ai bambini un'acqua pulita, trasparente, senza immediate altezze.

Vegetazione nelle vicinanze della spiaggia del Cotoncello

Le colline adiacenti alla spiaggia del Cotoncello si presentano ricche di macchia floreale e arbustiva tipica della macchia mediterranea.
Intorno alla baia di Sant'Andrea, lecci ed altre essenze, fioriture primaverili ed estive di cisti, ginestre e mirto come specie preponderanti, screziate dalle delicate lavande, i rosmarini selvatici o gli elicrisi, a volte anche le eteree orchidee, spuntano selvatiche nelle macchie di vegetazione costiera, vivacizzano il paesaggio catturando anche a livello sensoriale il piacere della balneazione.
Tra le essenze floreali, spettacolari sono le fioriture dei fichi degli Ottentotti (o Unghie di Strega), una pianta succulenta appartenente al genere Carpobrotus, facilmente riconoscibile per le sue foglioline carnose e le corolle fucsia dai molti petali sottili.

L'aria benefica del mare

spiaggia del cotoncello elbaAromi balsamici della costa e l'immancabile sentore di salsedine sospesa e micronizzata nell'aria, sono il piacere di vivere la spiaggia del Cotoncello con tutti i benefici influssi anche terapeutici di questo angolo meraviglioso dell'Isola.
Lo iodio micronizzato nell'aria è una fonte di prevenzione di malattie bronchiali, soprattutto per i bambini: in questo l'aria dell'Elba come tutte le località di mare è indicata già dalla primavera, con un alto potere lenitivo nei confronti delle malattie d'origine respiratoria, in quanto lo iodio micronizzato è fonte di benessere per bambini come per adulti, nelle giuste dosi, con la capacità di rilasciare nel tempo i suoi benefici rivolti ad uno stato generale di benessere.

Escursioni vicino alla spiaggia del Cotoncello

Nei d'intorni della spiaggia del Cotoncello all'Isola d'Elba è possibile effettuare snorkeling e immersioni che permettono di esplorare lo stupendo habitat sottomarino ispezionando gli scogli che collegano la caletta alla spiaggia di Sant'Andrea, oppure panoramiche passeggiate o veri e propri trekking sulle colline vicine, sono occasioni ideali per fermare il tempo e vivere un'esperienza di benessere e rilassamento nel pieno contatto di una natura rigogliosa. Assieme alle macchie di vegetazione costiera la zona offre circostanze d'incontro con essenze arboree miste. Nei contrasti tra i fichi d'India, disseminati un po’ ovunque, soprattutto a ridosso delle strade meno affollate, nei sentieri del trekking, avrete la possibilità di osservare una realtà floreale particolare e inusuale, un punto d'incontro tra il Mediterraneo e la Flora dell'Italia centro-settentrionale.
cotoncello isoladelbaL'Elba è un laboratorio naturale per la sua Biosfera endemica e tipica: il clima isolano ne determina diverse possibilità paesaggistiche, il versante occidentale, nella quale la spiaggia del Cotoncello s'incastona all'interno di panorami variabili e mutabili, è un'ottima scuola botanica per le molte piante inserite nei vari ecosistemi.
All'interno delle gentili e non profonde acque della baia, è possibile praticare lo snorkeling: il piccolo regno subacqueo del sottocosta offre opportunità d'incontro tra diverse specie ittiche, dalle sinuose e colorate donzelle, a qualche branco di saraghi, soprattutto nelle ore del primo mattino o del tramonto, isolati ricci di mare, solitari polpi alla ricerca di un nascondiglio tra le rocce sommerse, praterie marine dove, nelle giornate in cui la balneazione non è eccessiva, molte varietà di pesci ricercano il cibo anche durante le ore centrali della giornata.
Per molti appassionati diver, o praticanti dilettanti dello snorkeling, la spiaggia del Cotoncello, come la vicina spiaggia di Sant'Andrea, anch'essa bellissima, più attrezzata e frequentata rispetto alla limitrofa caletta, sono due punti fermi nel quale immergersi con il semplice boccaglio e le pinne.
Se prevedete immersioni e sessioni di snorkeling prolungate o fuori stagione, è indicato l'ausilio di un mutino tropicale, ideale per proteggervi dalla temperatura dell'acqua tendenzialmente fresca nei punti più profondi.

La Caletta del Cotoncello è molto affollata durante il periodo di alta stagione

Essendo piccola, la caletta del Cotoncello durante il periodo di alta stagione, da metà Luglio a fine Agosto, è molto affollata ed ambita: difficilmente sarà possibile trovare posto per asciugamano ed ombrellone sulla spiaggia nelle ore più calde della giornata ed anche le rocce di granito levigato dei d'intorni, ideali per prendere il sole e potrebbe essere difficile trovare quella pace e quello splendido isolamento tipico delle altre stagioni.
Se ne avete l'opportunità, i mesi di giugno e luglio sono i mesi ideali per vivere questa meravigliosa esperienza in un zona tra le più suggestive dell'Isola d'Elba, ma anche e soprattutto, settembre è il mese perfetto, sino alla fine del mese, quando i toni dell'autunno iniziano a screziare il fogliame delle boschive circostanti, la temperatura dell'acqua raggiunge il massimo calore (ricordate che l'acqua marina ha processi lunghi di riscaldamento rispetto all'aria, così, al contrario di raffreddamento), le molte strutture alberghiere del circondario offrono soluzioni "low cost" rivolte proprio al crescente turismo di bassa stagione.
I locali della zona offrono le specialità tipiche elbane: nella cucina di mare, la creatività degli chef apporta le proprie varianti, aromatiche soprattutto, in sintonia con il profumo dell'aria. Ristoranti, pizzerie, bistrot sono i punti gastronomici nei quali degustare ottimo pesce supportato dai vini tipici dell'Isola, tra i quali il classico Aleatico, il Moscato e l'Ansonica, tutti vini D.O.C. importanti e speciali nel definire, anche nei ricordi gustativi, la vostra vacanza in questo angolo suggestivo nel cuore del Mar Tirreno.

 

La mappa per raggiungere la Spiaggia del Cotoncello a Sant'Andrea Isola d'Elba

 Trova il tuo Hotel all'Isola d'Elba

Booking.com